Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Mercato immobiliare: continua la ripresa ma prezzi ancora bassi

20/02/2018

 

 

Il settore immobiliare è stato uno dei comparti dell'economia italiana a risentire maggiormente della crisi economica, che ha vessato il nostro paese in questi ultimi anni. Lo STOP subito dalle compravendite a favore dell'affitto, considerato più sicuro e "semplice" sopratutto per quanto riguarda le responsabilità pendenti sul fronte fisco, ha causato una battuta d'arresto nella crescita del mercato durata per molto tempo. Insomma, una tragica situazione che ha portato il prezzo del mattone italiano a scendere drasticamente, e a passare per la maggior parte nelle mani degli investitori stranieri, che hanno quasi monopolizzato il mercato

Ma ad oggi, le cose sembrano essere destinate a cambiare radicalmente.

Le compravendite immobiliari danno finalmente dei segni di forte ripresa in ogni settore, e gli italiani sembrano aver riacquistato fiducia nel mattone come forma d'investimento ma, i prezzi continuano a rimanere bassi.

Perchè? A spiegarlo ci ha provato l’agenzia americana di rating S&P Global Ratings, che ha analizzato la situazione in Italia, portando alla luce delle curiose percentuali.

Mercato immobiliare, il segreto sono le nuove costruzioni

Quindi, ricapitolando, le compravendite immobiliari sono in aumento - anche se ancora non hanno raggiunto i livelli del 2016 anno “pre crisi” - ma i prezzi restano bassi: perchè? Stando ai dati raccolti dalla Global Ratings questo non sarebbe del tutto vero in quanto, a calare – e a restare bassi- sarebbero solo i prezzi di abitazioni residenziali “di seconda mano” mentre, quelli delle abitazioni nuove, si sarebbero alzati di circa lo 0,6% : peccato però, che queste costituiscano soltanto il 19% delle compravendite immobiliari dell'anno 2017

E ancora, stando alle previsioni dell'agenzia, il Pil italiano nel 2018 sembrerebbe destinato ad attestarsi intorno all’1,5%. Questo, porterà notevoli benefici al mercato immobiliare italiano in quanto supporterà la domanda, riducendo nel contempo l’eccesso di offerta. Se l’andamento dell'economia del nostro paese dovesse confermare tali previsioni, i tempi di vendita subiranno un'ulteriore riduzione, e i prezzi degli immobili saliranno inesorabilmente.

Ad oggi la S&P Global Rating è una delle agenzie di “analisi” più famosa e accreditata al mondo: il che, la dice lunga sulla correttezza delle previsioni effettuate sul nostro mercato immobiliare. Che il panorama delle compravendite sia destinato a cambiare così drasticamente? Non ci resta che attendere per saperlo.