Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

Posillipo, compra casa al prezzo di un box : indaga l’iacp

01/07/2012

NAPOLI - Sulla vicenda della casa di edilizia popolare venduta a Napoli ad un prezzo d’occasione nel quartiere residenziale di Posillipo, vicenda per la quale sono indagate tre persone, interviene il commissario straordinario dell’ Iacp della Provincia di Napoli, Carlo Lamura. «Pur trattandosi di fatti e circostanze risalenti ad un periodo che precede l’attuale gestione commissariale dell’istituto - dice LaMura - ritengo opportuno un chiarimento in ordine alle notizie apparse sulla stampa: gli istituti case popolari non assegnano gli alloggi di edilizia popolare, nè dispongono della facoltà di trasferimento degli assegnatari di case popolari da un alloggio all’altro. Attività che, al contrario e ai sensi della vigente normativa, è affidata esclusivamente ai comuni che provvedono all’assegnazione degli appartamenti Erp sulla base di apposite graduatorie predisposte e approvate dagli stessi enti locali». «Il prezzo di vendita delle cosiddette case popolari - prosegue - è determinato dalla legge n. 560/93 attraverso il valore della rendita catastale dell’immobile. Questo giustifica il prezzo di vendita di 84.000 attribuito alla vendita dell’appartamento di Via Manzoni e alla conseguente rateizzazione concessa, sempre in ossequio al dettato della Legge n. 560/93. Tuttavia - aggiunge Lamura - siamo convinti della necessità di fare piena luce su una vicenda certamente inquietante che si è consumata oltre due anni orsono e che conferma la necessità di una sempre maggiore trasparenza ed efficienza di un ente pubblico deputato alla gestione di un settore delicato come l’edilizia immobiliare residenziale pubblica. A tal proposito - conclude il commissario straordinario - istituirò immediatamente una commissione di indagine interna al fine di supportare l’autorità giudiziaria nella individuazione di eventuali responsabilità riconducibili a personale dell’ente in questa vicenda specifica. Sarà inoltre immediatamente disposto il trasferimento ad altro incarico della dirigente del settore Gestione Alloggi dell’Iacp, Claudia Labella. Tanto - conclude - a garanzia della massima trasparenza nell’azione amministrativa, ma anche al fine di consentirle una più efficace difesa della propria posizione».