Ricerca immobili

newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle notizie

dal mondo immobiliare.

ville e appartamenti a posillipo visti in canoa

27/06/2012

Se è vero che Napoli è mille facce e mille colori, che aspetto ha vista dal suo mare? Una prospettiva inedita: questo cercano non solo i turisti, ma i tanti cittadini che partecipano alle visite guidate in kayak e in canoa lungo il Golfo. "Il quaranta per cento dei nostri escursionisti sono turisti stranieri, ma il sessanta per cento sono napoletani che hanno la curiosità di scoprire la loro costa" spiega Christian Vigneri, che organizza i tour attraverso il suo negozio Globo Surf, assieme a "Kayak Posillipo". Dai 25 ai 60 anni, sia uomini che donne, sono il target tipo dei viaggi.Le escursioni partono da Giuseppone a mare, storico ristorante di Posillipo, e, a partire da oggi, anche da Baia. Il tempo minimo di un tour è di tre ore, ma si può scegliere di trascorrere in mare anche fino a due giorni. Due gli itinerari previsti. Il primo, attraverso le correnti, con sbarco a , uno degli edifici storici di Napoli, che si erge cupo di notte e maestoso di giorno a do Palazzo Donn’Anna nelle le acque di Pausilipon. La leggenda, come scrive Matilde Serao nel suo Leggende napoletane, racconta che ancora oggi le stanze del palazzo siano abitate dal fantasma della viceregina Donn’Anna e di due amanti, Mercedes e Gaetano che sono destinati a cercarsi e non trovarsi in eterno.Il secondo itinerario, lungo le spiaggette e le insenature fa rotta verso la "Gaiola", 42 ettari di area marina da Marechiaro alla baia di Trentaremi poi Capo Posillipo e a Nisida dalla quale possiamo ammirare fabbricati, ville prestigiose, appartamenti con terrazzi con incantevoli panorami. Per i napoletani che conoscono Marechiaro solo per una celebre canzone, le scoperte nascoste lungo la costa potranno essere sbalorditive. Si scopre la terra, ma si ritrova anche il mare. Così vicini, come solo una canoa consente, alle onde, i napoletani si riappropriano del loro mare, bistrattato dalle emergenze ambientali e riportato alla ribalta dal grande circo dell’America’s cup. Ma anche le mamme stanche di far quadrare conti che non tornano, la gente comune che lavora e che vuole fuggire per un po’ dal rumore e dallo stress della città, i ragazzi alla ricerca di una mini avventura potranno agguantare le pagaie e scoprire il Golfo più cantato al mondo. Gli impavidi ’pagaiatori’ avranno anche a disposizione tutta l’attrezzatura per viaggiare in piena sicurezza e potranno scegliere tra la canoa, aperta e più leggera, o il kayak, chiuso e più confortevole. I costi sono assolutamente abbordabili. On line è possibile trovare super offerte che vanno dai 20 euro in su, a seconda del livello di esperienza del gruppo e dei tempi richiesti. Per avere ulteriori informazioni o prenotare un’escursione è possibile contattare il gruppo kayak Napoli